Stress da Coronavirus? Anche la pelle ne risente

Lo stato di ansia indotto dalla diffusione dell’epidemia da Coronavirus e dall’aggravarsi di fattori economici e sociali può incidere in maniera significativa sulla salute dell’epidermide, sia in persone già colpite da problematiche della cute sia in soggetti in cui i disturbi non sono ancora manifesti.
news-stress-da-coronavirus

Lo stato di ansia indotto dalla diffusione dell’epidemia da Coronavirus e dall’aggravarsi di fattori economici e sociali può incidere in maniera significativa sulla salute dell’epidermide, sia in persone già colpite da problematiche della cute sia in soggetti in cui i disturbi non sono ancora manifesti. E’ dimostrato da numerose ricerche scientifiche quanto lo stress possa scatenare eruzioni cutanee o peggiorare l’irritazione psoriasica, aumentando conseguentemente il disagio psicologico dell’individuo interessato. Una condizione di forte ansia può infatti abbassare le difese immunitarie del corpo e incidere sulla comparsa o sull’aggravarsi di sintomi legati alla psoriasi, all’acne, a dermatiti o ad altre problematiche della pelle.

Le interrelazioni tra sistema immunitario e sistema nervoso sono conosciute, per questo è importante imparare a gestire lo stress e tenere sotto controllo le componenti emotive, evitando circostanze stressanti o accettando i propri stati interiori e imparando a conviverci. Riducendo il più possibile l’impatto dello stress, si favorisce il riequilibrio del sistema immunitario. E sono molte le pratiche consapevoli che possono contribuire alla costruzione del proprio benessere quotidiano: in primis, un’alimentazione sana che diminuisca la presenza di alimenti a elevato carico infiammatorio; e poi una costante attività fisica, che liberi il rilascio di endorfine e contrasti sia il sovrappeso sia i disturbi cardiovascolari.

A queste attenzioni, va ad aggiungersi una corretta gestione degli impegni quotidiani, tra responsabilità professionali e affetti personali, il giusto apporto di ore di sonno, riposo e meditazione, ma anche la cura delicata della propria epidermide con l’impiego di detergenti e creme idratanti specifiche e non aggressive, come la linea SWH Skincare, studiata per pelli soggette a problematiche o patologie.